Follow us
[email protected]

ESG: che cos’è ESG?

Il significato di ESG è Environmental, Social e Governance. L’ESG è uno strumento di investimento sostenibile utilizzato per valutare le aziende tenendo conto non solo dei loro rendimenti finanziari ma anche, e soprattutto, delle loro responsabilità sociali.

Definizione ESG

La definizione di ESG si basa su 3 dimensioni, dette anche criteri ESG che sono:

  • Ambientale: si riferisce all’impatto che un’azienda ha sull’ambiente come le emissioni di CO2, le pratiche di riciclo e smaltimento rifiuti, l’uso di energie rinnovabili, la salvaguardia della biodiversità e la conservazione della natura, il trattamento degli animali, la deforestazione
  • Sociale : l’impatto sociale dell’azienda attraverso l’occupazione di minoranze e persone con disabilità, pratiche e servizi per il benessere dei dipendenti, un’equa retribuzione dei dipendenti, il rapporto tra l’azienda e la comunità locale
  • Governance: si occupa di come viene gestita un’azienda, ad esempio la qualità delle relazioni tra dirigenti, dipendenti e i vari fornitori di servizi, la lotta alla corruzione, l’implementazione di metodologie contabili accurate e trasparenti, la formazione dei dipendenti

Cosa è un investimento ESG?

L’investimento ESG è una strategia sostenibile che avvantaggia le imprese e gli investitori promuovendo un impatto sociale positivo. Prende in considerazione questioni come l’ambiente e il benessere umano, la responsabilità aziendale e le prestazioni finanziarie a lungo termine.

Questa pratica è iniziata nel 2004 da un rapporto di 20 istituti finanziari in risposta a una chiamata di Kofi Anon, il Segretario generale delle Nazioni Unite. Per rispondere alle esigenze degli investitori istituzionali, dei consumatori e delle autorità, negli ultimi anni gli investimenti ESG si sono evoluti per incorporare meglio i rischi e le opportunità finanziarie a lungo termine nei loro processi decisionali di investimento e produrre valore a lungo termine.

Sebbene ESG sia l’evoluzione del concetto di Responsabilità Sociale d’Impresa (CSR), ci sono alcune differenze tra i due. In effetti, le metriche ESG sono più esplicite e meglio incorporate in quadri di sostenibilità più ampi.

Inoltre, mentre le principali argomentazioni della CSR per convincere gli stakeholder ad adottare pratiche di sostenibilità erano quelle di ridurre i costi dell’azienda, l’ESG agisce come leva strategica per creare nuove opportunità di crescita e migliorare le prestazioni.

Pertanto, c’è stata una crescita costante degli investimenti ESG nelle aziende a causa del fatto che gli investitori sono alla ricerca di opportunità che supportino e promuovano la sostenibilità per affrontare questioni come il cambiamento climatico o la perdita di biodiversità.

I vantaggi di ESG per le aziende

Ci sono molti vantaggi nell’implementazione di ESG per le aziende. Secondo uno studio di BlackRock , l’81% di una selezione rappresentativa a livello globale di società ESG orientate allo scopo con profili di investimento migliori ha sovraperformato le loro controparti nel 2020, nonostante la flessione del mercato.

Al giorno d’oggi, sempre più investitori sono attratti dai valori delle aziende che guidano un cambiamento positivo, perché il consumo di oggi è fatto in modo più responsabile. L’integrazione delle politiche ESG, infatti, fa sentire i clienti, i fornitori e gli altri collaboratori più emotivamente legati all’azienda. Una ricerca McKinsey ha dimostrato che i clienti sono persino disposti a pagare di più per diventare ecologici.

In generale, l’implementazione ESG ha un impatto positivo sui flussi di cassa delle aziende in 5 modi importanti:

  1. facilitando la crescita della linea superiore
  2. riducendo i costi
  3. minimizzando gli interventi normativi e legali
  4. aumentare la produttività dei dipendenti
  5. ottimizzare gli investimenti e le spese in conto capitale

Inoltre, offre alle aziende ESG un vantaggio competitivo a lungo termine. Ad esempio, quando le aziende prestano attenzione alla privacy e alla sicurezza dei clienti o promuovono la diversità sul posto di lavoro come motore dell’innovazione, si crea un’immagine positiva apprezzata da tutte le parti interessate. Ciò aumenta la fidelizzazione di clienti e dipendenti e le prestazioni complessive ne risentono positivamente.

ESG e SDG: qual è il collegamento?

La strategia ESG si concentra principalmente sulla comunità imprenditoriale e sulle aziende mentre SDGs, che significa Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, è una terminologia più ampia che include più parti interessate nel gioco. I membri delle Nazioni Unite (ONU) hanno adottato gli SDG per l’Agenda 2030 per la crescita dello sviluppo sostenibile.

Gli obiettivi SDG coprono tutte le attuali sfide dell’umanità con l’obiettivo generale di raggiungere un sistema globale più sostenibile, sano ed equo per tutti.

Gli SDG comprendono 17 obiettivi per sensibilizzare e risolvere questioni internazionali come il cambiamento climatico globale (attraverso obiettivi come l’SDG 13), biodiversità e il benessere degli animali (SDGs 14 e 15), le carenze energetiche (SDG 7), la diversità (SDG 5 e SDG10) e le condizioni di lavoro (SDG 8), grazie alla cooperazione e ai partenariati di vari stakeholder in tutto il mondo.

Gli SDG e la strategia ESG sono interconnessi, in primo luogo perché condividono gli stessi valori: sostenibilità e approccio inclusivo alla crescita economica e al benessere. Sia ESG che SDG offrono soluzioni concrete per questioni ambientali e sociali, spostando l’attenzione non solo sui profitti a breve termine sugli azionisti, ma si sforzano di creare valore a lungo termine per tutti.

Come impostare una strategia ESG?

La guida all’implementazione ESG offre prospettive, linee guida e strumenti pratici per le aziende per lanciare ESG, ecco i 5 passaggi principali per iniziare a implementare una strategia ESG:

Passaggio 1: condurre una valutazione della prontezza

I membri del team di gestione dovrebbero identificare i rischi e le opportunità ESG chiave a lungo termine, gli investitori e/o le parti interessate e tutte le pratiche di gestione del rischio e/o divulgazione esistenti.

Passaggio 2: stabilire una struttura di governance

Le aziende che vogliono implementare una strategia ESG devono stabilire diritti decisionali, responsabilità e supervisione che devono riferire periodicamente sulle loro attività al consiglio di amministrazione dell’azienda. Questo lavoro è più efficace se supervisionato da un comitato di divulgazione, ma alla fine ogni azienda deve prendere la propria decisione su come strutturare questo lavoro.

Fase 3: Effettuare l’inventario e valutare le pratiche di raccolta e gestione dei dati

Dati di investimento di qualità e dettagliati, raccolti fin dall’inizio, sono essenziali per il processo decisionale. Per procedere è necessario:

  • Genera un inventario completo degli sforzi interni dell’azienda
  • Sviluppare un rating ESG e un framework di dati per acquisire, raccogliere e tracciare i dati rilevanti, indipendentemente dal fatto che l’azienda divulghi o meno tali informazioni
  • Implementare i protocolli appropriati per garantire che i dati siano riferibili, ripetibili e verificabili per la strategia ESG

Passaggio 4: decidi cosa divulgare

Le aziende devono identificare quali punti dati, eventi, obiettivi o risultati da divulgare. È meglio concentrare la divulgazione sugli argomenti degli stakeholder, in particolare gli investitori, poiché si riferiscono alla creazione di capitale a lungo termine.

Passaggio 5: determinare i canali di comunicazione e reporting ESG

Infine, è il momento di scegliere i canali di comunicazione per raggiungere il tuo pubblico:

  • Considera la creazione di un rapporto ESG dedicato o di una landing page apposita per massimizzare la divulgazione via Internet e garantire la probabilità che venga letto dal pubblico.
  • Determina se l’azienda creerà un report integrato che combini i fattori ESG con la performance finanziaria
  • Sfrutta il sito Web dell’azienda e le funzionalità dei social media per rafforzare la narrativa della sostenibilità

Come avviare una strategia ESG supportata da OutBe?

OutBe è una startup innovativa che supporta le aziende nella creazione e implementazione di un marchio sostenibile, agendo sul benessere dei dipendenti delle aziende, conservando e proteggendo l’ambiente e impegnandosi con le comunità locali. Quindi, in che modo OutBe aiuta le aziende a incorporare una strategia ESG?

  1. Praticare sport all’aria aperta con il proprio team: un ottimo modo per sviluppare relazioni più forti tra manager e dipendenti, per mantenere il benessere fisico e mentale dei team, ma anche le relazioni tra l’azienda e la comunità locale.
  2. Investendo nella citizen science: agire positivamente sulla biodiversità e sulla conservazione della natura per avere un impatto sull’ambiente locale. I dati raccolti e le esperienze di monitoraggio sono condivisi con i ricercatori, contribuendo così a rafforzare l’alfabetizzazione oceanica.
  3. Coinvolgendo le attività del vostro team in soluzioni basate sulla natura: aumentate il benessere dei vostri dipendenti e date loro l’opportunità di sentirsi utili proteggendo o ripristinando l’ecosistema locale, questo li renderà ancora più orgogliosi di lavorare per l’azienda.